Violenta donna con un cric, squarciandole il ventre

0

Sveltana Sapogova, 41 anni, è morta dopo essere stata violentata con un cric. Il ventre era letteralmente squarciato. Autore dell’orrendo delitto il 19enne Danil Cheshko, un sadico che ha confessato il delitto.

La Sapogova, aveva accettato un passaggio a casa dal giovane di ritorno dal funerale di un comune amico a Saratov, sud della Russia.

Cheshko ha confessato alla polizia di aver strappato i vestiti alla donna, l’ha violentata e poi lasciata quasi senza vita in macchina. E’ stata notata dai passanti che hanno chiamato le forze dell’ordine e un’ambulanza, questo riferisce il Daily Mail.

Dopo la violenza, la donna era viva e i medici, nel tentativo di salvarla, l’hanno sottoposta a un intervento durato un’intera notte ma le ferite erano troppo gravi ed è deceduta.

Nadezhda, un’amica della vittima che aveva due bambini di 13 e 11 anni, ha detto che il cric totalmente coperto di sangue “è stato trovato sul sedile posteriore dell’auto accanto a Svetlana che ha perso 3 litri di sangue, l’inguine strappato via”.