Vincenzo Iacolare a processo con giudizio immediato per violenza col compressore

0

Processo veloce per Vincenzo Iacolare, il giovane di 24 anni accusato di aver seviziato e violentato con un compressore un ragazzo napoletano di 14 anni. Il giudice per le indagini preliminari Antonio Cairo ha infatti disposto il giudizio immediato a carico di Iacolare che è accusato di tentato omicidio e violenza sessuale.

Il processo, quindi, inizierà il prossimo 27 febbraio: si andrà immediatamente in dibattimento saltando il filtro dell’udienza preliminare. Scelta che di solito viene fatta in casi in cui le prove sono considerate “evidenti”.

I fatti contestati risalgono allo scorso 7 ottobre. In un autolavaggio Iacolare e altri due iniziano a deridere il quattordicenne perché grasso. Poi Iacolare sarebbe passato all’azione aggredendo il giovane e violentandolo con il compressore. Il ragazzo poi è stato lasciato là, in condizioni gravissime. Ha lottato diversi giorni tra la vita e la morte, ha subito diverse operazioni e poi si è lentamente ripreso.

A far scalpore, in quei giorni, anche le parole di alcuni familiari di Iacolare che definirono la brutale aggressione “uno scherzo di quelli che fanno i ragazzi”. Scherzo per cui ora Iacolare rischia diversi anni di carcere.