Uccide a coltellate la compagna la figlia e si lancia nel vuoto dal tetto

0

Claudio Rampanelli, la follia di un 50enne trentino che ha massacrato le due donne per poi togliersi la vita.

Prima ha ucciso la compagna Laura Simonetti e anche la giovane Lara, figlia della donna, e poi si è suicidato gettandosi dal tetto della casa. Il dramma pochi minuti prima della 15 nella centralissima via Marchetti a Trento.

In base ad una prima ricostruzione l’uomo, Claudio Rampanelli, 50enne, avrebbe colpito a morte le due donne con il coltello per poi togliersi la vita. A dare l’allarme al 118 sono stati dei residenti della zona ma la corsa contro il tempo dell’ambulanza è stata purtroppo inutile.

Secondo le prime informazioni a compiere il folle gesto sarebbe stato un 50enne trentino. Coetanea la compagna e poco più che ventenne la figlia di lei, Lara Ferrarese. L’uomo poi pare si sia lanciato nel vuoto dal tetto, finendo in un cortile interno del caseggiato. E proprio mentre si trovava sul tetto l’avrebbero visto dei vicini di casa, che hanno chiamato le forze dell’ordine. Sul posto la polizia e il pm di turno.