Scomparso da Terzigno, trovato cadavere in un crepaccio del Vesuvio

0

Mancava da casa a Terzigno dal 29 gennaio ed era stato segnalato a “Chi l’ha visto?”. L’uomo non presentava ferite, il decesso 24 ore prima della scoperta.

l cadavere di Vittorio Iaccarino, 41 anni, è stato rinvenuto da una guardia turistica in un crepaccio all’interno del Parco nazionale del Vesuvio, a Ottaviano, nel napoletano.

La scomparsa dell’uomo era stata denunciata dai familiari il 29 gennaio scorso; poche ore dopo, i carabinieri avevano fatto partire le ricerche. A quanto si apprende, il corpo senza vita dell’uomo, residente a Terzigno, si trovava nelle vicinanze del piazzale davanti alla ex rifugio “La Marca“, nel cuore della riserva naturale, distante dalle abitazioni.

Ad un primo esame clinico, l’uomo non presentava ferite o segni riconducili ad un’azione violenta nei suoi confronti e la morte sarebbe avvenuta almeno 24 ore prima della scoperta. Le ipotesi avanzate dagli investigatori sono diverse, tra questi un incidente o anche cause naturali.

Sarà l’autopsia a chiarire la causa del decesso. E’ possibile che l’uomo si sia addentrato in questa zona del Parco del Vesuvio a piedi, per fare una passeggiata venendo sorpreso dal maltempo che si è abbattutto sul napoletano in questi giorni, perdendosi tra i sentieri e la fitta vegetazione. La sua scomparsa era stata segnalata nel corso della trasmissione televisiva di Rai 3, “Chi l’ha visto?“, il 4 febbraio dopo l’appello lanciato da un familiare.

Vittorio Iaccarino, trovato cadavere in un crepaccio del Vesuvio
Vittorio Iaccarino, trovato cadavere in un crepaccio del Vesuvio