Roberta Ragusa: riesame si riserva la decisione su carcere per Antonio Logli

0

Il tribunale del riesame di Firenze si è riservato sul ricorso presentato dalla procura di Pisa contro la decisione, presa dai giudici pisani, di disporre per Antonio Logli, condannato a 20 anni per la morte della moglie Roberta Ragusa, l’obbligo di dimora notturno e non la custodia cautelare in carcere, come invece richiesto dal pm. Stamane a Firenze l’udienza, al termine della quale i giudici del riesame si sono ritirati in camera di consiglio.

La decisione verrà comunicata alle parti appena presa; di prassi sono necessari alcuni giorni. Logli, imputato di omicidio volontario e distruzione del cadavere della moglie, è stato condannato a 20 anni di carcere, con rito abbreviato, il 21 dicembre scorso e interdetto per sempre dalla potestà genitoriale.

Roberta Ragusa scomparve nella notte tra il 12 e il 13 gennaio 2012 dalla casa di San Giuliano Terme (Pisa), nella quale viveva con il marito.