Roberta Ciampa, scomparsa sabato 12 aprile: cellulare spento e profilo Facebook cancellato

0
Roberta Ciampa
Roberta Ciampa

La storia della scomparsa di Roberta Ciampa è piena di ombre. La ragazza, infatti, ventiquattrenne romana, è scomparsa da Roma sabato 12 aprile e al momento non vi sono tracce.

Vi sono in corso ricerche, foto affisse dappertutto e persino alcune persone che la conoscono sono state ascoltate per cercare di capire di più circa la sua scomparsa; ma non vi è stata alcuna segnalazione che abbia portato le forze dell’ordine sulle tracce di Roberta.

“I riscontri effettuati – afferma l’ufficiale dell’Arma – hanno dato tutti esito negativo. Le ricerche proseguono e l’attenzione sul caso è massima. Ma al momento non abbiamo alcun riscontro che possa avvalorare la tesi che la ragazza da Roma sia giunta nella zona del Turano, dove pure veniva con i genitori in vacanza ed aveva amicizie”.

Sicuramente tutti possono aiutare: Roberta, al momento della scomparsa, indossava jeans grigio chiaro, una felpa bianca, una giacca della tuta nera e delle scarpe coi colori del grigio e del nero. Roberta è magra, ha i capelli rossi lunghi fino alle spalle, occhi castani e molti tatuaggi sul corpo.

Vi sono diverse ipotesi. Tra queste, quella sostenuta dai genitori, secondo cui Roberta avrebbe potuto raggiungere Colle di Tora; infatti, un’amica che abita proprio in questo piccolo paese ha raccontato che la ragazza le aveva detto di aver confidato al ragazzo che, nella notte di sabato, sarebbe rimasta a dormire da lei.

In realtà, però, Roberta non è mai andata dall’amica. Ci sono poi degli elementi che preoccupano maggiormente: il telefono della ragazza sarebbe spento e addirittura anche l’account di Facebook sarebbe stato cancellato.

Le analisi che sono state fatte dall’Arma sul telefono della giovane Roberta, poi, dicono che Roberta Ciampa avrebbe spento il cellulare alle 21 e 40 e che non lo avrebbe più acceso. Strano anche che il profilo Facebook della ragazza è stato chiuso poco prima della scomparsa: potrebbe darsi che la ragazza volesse, in qualche modo, fare sparire proprio tutte le tracce di sè.