Ragazzo di 15 anni aggredisce con ascia una compagna di 12 anni. “Volevo diventare famoso”

0

Voleva diventare “famoso” come il diciottenne che lo scorso ottobre ha ucciso 21 persone tra studenti ed insegnanti all’istituto tecnico di Kerch, in Crimea. Per questo motivo un ragazzino russo di 15 anni si è presentato a scuola con un’ascia e ha aggredito una compagna di 12 anni. E’ accaduto in una scuola di Volsk, nella regione russa di Saratov.

Il ragazzo, riferiscono i media russi, avrebbe lanciato nell’istituto scolastico anche delle molotov, che però non sarebbero esplose, ed è stato fermato dalla polizia. La ragazzina ferita sarebbe in condizioni serie ma stabili e non in pericolo di vita.

Secondo i media locali, l’assalitore adolescente aveva detto in un video di voler imitare altri ragazzini che in passato hanno compiuto stragi a scuola, come il diciottenne che lo scorso ottobre ha ucciso 21 persone all’istituto tecnico di Kerch, in Crimea.

La vittima è stata ricoverata in condizioni gravi ma stabili. Il ragazzino ha anche pubblicato sui social un video dell’aggressione. Nel filmato dice: “Sono spaventato, ma devo farlo”. Sempre sui social il ragazzino aveva dichiarato di essere stato sottoposto ad un trattamento psichiatrico per pensieri suicidi.