Preso a martellate dal papà, morto a 9 anni dopo 7 giorni di agonia

0

E’ stato dichiarato clinicamente morto il bambino romeno di 9 anni colpito a martellate la settimana scorsa dal padre, che poi si era tolto la vita dopo avere colpito anche il figlio primogenito, 16 anni, e la moglie.

Lo ha confermato oggi 31 dicembre il portavoce dell’Azienda Ospedaliera di Verona.

Il piccolo era ricoverato dall’antivigilia di Natale in terapia intensiva pediatrica all’ospedale di Borgo Trento, a Verona, dopo la tragedia consumatasi nell’appartamento della famiglia a Pellegrina di Isola della Scala (Verona).

Le condizioni del bambino fin dall’inizio erano apparse disperate; sottoposto ad un intervento chirurgico alla testa, non aveva mai ripreso conoscenza. La madre ed il fratello, operati a loro volta, si stanno invece riprendendo ed i sanitari li hanno trasferiti dalla terapia intensiva al reparto di neurochirurgia.