Prende la moglie a padellate e la strangola, poi organizza festino con droga e prostitute

0

L’ha tramortita a padellate in testa e poi l’ha strangolata.

Così Steven Grainger, 32 anni, ha picchiato a morte sua moglie Simone, di 30 anni, per poi organizzare un festino a base di droga e prostitute.

La tragedia si è consumata a Reading, nel Berkshire, dove la coppia aveva da poco acquistato una nuova casa. Agli amici la vittima aveva raccontato che il suo matrimonio era da tempo in crisi, paragonandolo alla trama del dottor Foster, serie drammatica della BBC1 sul rapporto turbolento tra una dottoressa e suo marito.

Dopo aver ucciso sua moglie Grainger avrebbe avvolto il suo corpo in una coperta, nascondendolo nella serra, prima di inviare sms ad alcune prostitute e al suo pusher.

Dinanzi alla corte l’uomo ha ammesso di aver ucciso sua moglie, con la quale stava dal liceo, ma nega l’accusa di omicidio, sostenendo che stava agendo per autodifesa quando la moglie si è diretta verso di lui con un paio di forbici.