Omicidio Marilia, perizia psichiatrica per Grigoletto

0

Claudio Grigoletto sarà sottoposto a perizia psichiatrica.

Lo ha deciso la Corte d’assise d’Appello presieduta dal giudice Enrico Fischetti, davanti alla quale si è aperto il processo di secondo grado a carico dell’istruttore di volo condannato per l’omicidio della ex dipendente ed amante Marilia Rodrigues Silva Martins, uccisa a Gambara il 29 agosto 2013. Delitto per il quale il Grigoletto, in prima istanza, è stato condannato all’ergastolo dal Tribunale di Brescia.

La perizia psichiatrica dovrà stabilire se l’ex istruttore di volo 34enne era capace di intendere e di volere al momento dell’omicidio di Marilia. La corte ha accolto l’istanza della difesa, rappresentata dall’avvocato Luca Ricci del Foro di Milano, legata all’atto di appello, in cui si ipotizzava che il pilota fosse bipolare e come tale non imputabile.

Il presidente Fischetti ha aggiornato l’udienza al prossimo 22 maggio: in quella occasione provvederà all’affidamento dell’incarico e alla definizione dei tempi della stessa.

Al Palagiustizia, questa mattina era presente anche la madre di Marilia, che si oppone all’idea che Grigoletto non fosse lucido e consapevole quando uccise sua figlia: «Avrei voluto parlargli questa mattina e guardarlo negli occhi, ma dopo questo atteggiamento ho capito che è inutile: è un bambino, non ha ancora capito cosa ha fatto».