Omicidio Caterina Susca: Nwajiobi Donald confessa il delitto

0
Nwajiobi Donald, il 18enne ha confessato l'omicidio di Caterina Susca
Nwajiobi Donald, il 18enne ha confessato l’omicidio di Caterina Susca

Nwajiobi Donald ha confessato l’omicidio di Caterina Susca nella sua casa di Torre a Mare, a Bari, l’11 novembre. Il ragazzo nigeriano di 18 anni fermato per l’omicidio della Susca, 60 anni, dopo un lungo interrogatorio ha ammesso di aver ucciso la donna. Incappucciata e strangolata, questa la morte di Caterina. La dinamica del delitto resta però ancora incerta e l’autopsia stabilita per il 15 novembre aiuterà gli inquirenti nella ricostruzione dell’omicidio.

Accuse revocate invece per il ghanese fermato dopo l’omicidio, rilasciato già la sera del 12 novembre.

“Per la rapida soluzione del caso – si legge anche in una nota della Procura di Bari – è stata determinante l’attività svolta, sotto la direzione del dottor Luigi Rinella, dalla squadra mobile della questura di Bari che, grazie anche alla fattiva collaborazione dei cittadini, ha sviluppato e verificato con tempestività ed intuito tutti gli spunti investigativi disponibili pervenendo all’identificazione del presunto autore del reato”. Immediatamente dopo il delitto, infatti, uno dei vicini di casa della vittima aveva fotografato un uomo che si stava allontanando dall’abitazione della donna.

Gabriella De Matteis su Repubblica edizione Bari scrive:

“Per l’omicidio era indagato a piede libero anche un 30enne ghanese trattenuto per accertamenti per 24 ore in questura e rilasciato martedì sera, ma l’uomo potrebbe non aver nulla a che fare con l’assassinio. L’unico elemento che aveva insospettito gli investigatori era l’abbigliamento: indossava infatti un paio di jeans, una felpa rossa e un cappellino giallo, come il fuggitivo fotografato”.