Omicidio Alina Condurache, confessa il fidanzato: ‘Uccisa per gelosia’

0

Il fatto è avvenuto lo scorso 3 dicembre: una ragazza era stata trovata morta nelle campagne tra Licata e Palma di Montechiaro.

Dopo i primi accertamenti, si scopriva che si trattava del corpo di Alina Condurache, rumena di appena 20 anni; sul cadavere, segni di colpi di arma da fuoco facevano intuire che la ragazza era stata vittima di una sparatoria.

I sospetti dopo poche ore, si erano subito concentrati sul suo fidanzato, un ragazzo di 26 anni di Licata, Angelo Azzarello; disposto il relativo fermo, ma soltanto nelle scorse ore ha confessato di essere l’autore del delitto.

Alina Condurache e Angelo Azzarello
Alina Condurache e Angelo Azzarello

Parola fine molto vicina quindi circa la risoluzione del caso: Angelo Azzarello ha affermato agli inquirenti di essere lui l’autore dell’omicidio, eseguito per motivi di gelosia. Pare infatti che la ragazza volesse troncare questa storia d’amore ed allora, al termine di un vivace diverbio, Azzarello ha inferto i colpi mortali alla giovane rumena con la sua pistola.

Lo stesso Azzarello ha anche indicato il luogo in cui ha nascosto l’arma del delitto: si trova in contrada Cipolla, presso il territorio del comune di Palma di Montechiaro.