Morte Mario Biondo, colpo di scena: giudice riapre il caso in Spagna

0

Colpo di scena nella vicenda di Mario Biondo, il cameramen palermitano morto a 30 anni in circostanze poco chiare, in Spagna. Un giudice di Madrid ha deciso di riaprire in Spagna il caso, per capire cosa sia accaduto esattamente.

A riportare la notizia è stato il giornale locale La Vanguardia, facendo riferimento allo scorso febbraio, quando i genitori di Biondo sono tornati a Madrid, per presentare una denuncia penale:

“A quel tempo e in accordo con la famiglia e i loro avvocati la prudenza ci aveva consigliato di non rivelare più informazioni. Ora possiamo farlo: i parenti di Mario hanno denunciato il medico legale che ha sollevato il suo corpo per aver falsificato un documento pubblico. Per ora, preferiamo omettere il nome di questa persona”.

Il corpo senza vita di Mario Biondo è stato trovato parzialmente sospeso da una mensola di metallo, come se il 30enne si fosse impiccato con una pashmina. Non vi erano segni di violenza e la polizia aveva stabilito che si trattava di suicidio. Il medico legale ha confermato l’ipotesi, troncando la possibilità di aprire un caso in Spagna. I genitori di Biondo, però, non hanno mai creduto al suicidio. La Procura di Palermo ha tenuto aperte le indagini.