“Federica Mangiapelo uccisa da Marco Di Muro dopo lite”: l’accusa del pm

0

Avrebbe ucciso Federica Mangiapelo al culmine di una lite forse per motivi di gelosia, il fidanzato Marco Di Muro, arrestato dai carabinieri.

Per gli inquirenti il ragazzo l’avrebbe prima strattonata facendola cadere a terra e poi annegata tenendole la testa sott’acqua.

La svolta si è avuta con una perizia tecnica in sede di incidente probatorio che ha stabilito che Federica è deceduta non per cause naturali, ma per una morte violenta. Per Di Muro, già indagato, cambia il capo d’imputazione in omicidio. Il giovane è ai domiciliari.

Le indagini avevano puntato su Di Muro già a ottobre di quest’anno dopo che era stata fatta una perizia sul corpo della ragazza. L’esame aveva dimostrato che Federica era morta annegata e che qualcuno le aveva tenuto la testa sott’acqua. A complicare la posizione di Di Muro le diatomee, alghe che sono state trovate sia nel corpo di Federica, che le ha ingerite durante l’annegamento, sia sui pantaloni del fidanzato.