Desirée Mariottini, in quattro vanno a processo per omicidio e violenza di gruppo

0

Quattro persone sono state rinviate a giudizio per l’omicidio di Desirée Mariottini, la ragazza di 16 anni di Cisterna Latina trovata morta all’alba del 19 ottobre del 2018 in un palazzo abbandonato nel quartiere San Lorenzo a Roma. Lo ha deciso il gup.

Le quattro persone sono accusate di omicidio volontario e violenza sessuale di gruppo e cessione e somministrazione di droghe a minori. Al processo, fissato per il 4 dicembre nell’aula bunker del carcere di Rebibbia, andranno i nigeriani Alinno Chima, Mamadou Gara, detto Paco, il ghanese Yusef Salia e il senegalese Brian Minthe.

“Il nostro dolore non si potrà mai calmare. Nessuna sentenza ci restituirà mai la nostra Desirée”: questo il commento della nonna materna di Desirée Mariottini. (Fonti: Agi, Ansa)