Delitto Loris Stival, confermata condanna a 30 anni per la madre Veronica Panarello

0

Veronica Panarello è stata condannata a 30 anni di carcere per l’omicidio del figlio Loris Stival. Questa la sentenza dei giudici della Corte d’assise d’appello di Catania emessa il 5 luglio.

Veronica Panarello è stata condannata in secondo grado con l’accusa di aver ucciso e occultato il cadavere del piccolo Loris, che aveva appena 8 anni, il 29 novembre del 2014 nella loro casa di Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa.

I giudici, accogliendo la richiesta dell’Accusa, il Pg Maria Aschettino e il Pm Marco Rota, hanno confermato la decisione di primo grado emessa il 17 ottobre del 2016 dal Gup di Ragusa, Andrea Reale, col rito abbreviato.

Subito dopo la lettura della sentenza, Veronica ha gridato contro il suocero: “E’ colpa tua, ti ammazzo con le mie mani. Sei contento adesso?”. La donna ha sempre sostenuto che ad assassinare il bambino sarebbe stato Andrea Stival perché il bambino aveva scoperto una loro presunta relazione.