Brescia: Marilia e Grigoletto amanti, per Procura uccisa perche’ incinta

0
Claudio Grigoletto
Claudio Grigoletto e famiglia

Claudio Grigoletto, il datore di lavoro di Marilia Rodrigues Silva Martins, è stato arrestato per il delitto della giovane brasiliana.

Secondo l’accusa si tratta di un delitto studiato nel dettaglio. Strangolata e lasciata lì, per terra. Poi l’assassino ha manomesso la caldaia del bagno e ha messo vicino al corpo di Marilia Rodrigues una bottiglia di acido muriatico.

Una messinscena per indirizzare gli inquirenti verso il suicidio. Ma la bella brasiliana 29enne trovata morta nel suo ufficio di Gambara (Brescia), non aveva alcuna intenzione di togliersi la vita. Era incinta, aspettava un maschietto. “Una ragazza splendida e solare”, racconta Andrea, il suo ex fidanzato a cui è toccato il difficile compito di riconoscere il corpo.

Claudio Grigoletto, arrestato per il delitto, aveva raccontato di averla vista l’ultima volta alle 2 del pomeriggio di giovedì. L’uomo è poi partito per Bedizzole, a 30 chilometri dal posto di lavoro, dove è rimasto fino alle 9 di sera.

Alle 18 l’ultimo sms tra Grigoletto e la Rodrigues su alcuni documenti. “Tutto tranquillo“, ha risposto la ragazza. Che cosa sia accaduto dopo è tutto un mistero. Ma che tra i due ci fosse una relazione non sembra più un mistero per gli inquirenti di Brescia. Che confermano così un segreto che in realtà a Gambara conoscevano tutti.

Grigoletto, secondo quanto è emerso, aveva persino tentato di attivare un falso account mail proprio per attribuire ad altri l’intreccio con la 29enne brasiliana. Il 32enne è sposato e padre di due figli, di cui uno nato pochi mesi.

“In questo periodo – ha sottolineato il procuratore di Brescia Fabio Salomone – Grigoletto stava tentando di riordinare i rapporti familiari con la moglie e per questo “eliminare la realta’, che fosse il padre del bambino”, avrebbe potuto significare “salvare il proprio matrimonio“.